0 Condiviso 5555 Visto

Noci, 84enne scomparso, appello comandante carabinieri: “Abbiamo bisogno di volontari per ricerca”

NOCI- “Abbiamo bisogno di quanto più personale possibile. Sono da battere a piedi gli otto ettari del bosco e le zone limitrofe”: questo l’appello del comandante di stazione dei carabinieri di Noci, Sabino Labarile, che da venerdì 26 novembre con i propri uomini è impegnato nella ricerca di Vito Fusillo, l’84enne che si è allontanato da casa e non vi ha fatto più ritorno.

Proseguono i rastrellamenti del vasto territorio nocese che da sabato mattina comprendono anche il bosco: l’ultima volta Vito Fusillo è stato visto intorno alle 10.30 del 27 novembre in via Castellaneta, nei pressi del polmone verde la cui estensione si aggira intorno agli otto ettari.

Con i carabinieri, impegnati nelle ricerche, ci sono anche gli agenti della Polizia locale, i volontari della Protezione civile del comune di Noci e della Croce rossa italiana, i vigili del fuoco e il cane molecolare dell’associazione Endas (Ente nazionale democratico di azione sociale e sportiva) di Roma cui sono stati fatti annusare gli effetti personali di Vito Fusillo.

Ed è stato proprio il cane a condurre i carabinieri e i volontari all’ingresso del bosco. “Purtroppo, al momento le ricerche sono state interrotte per le avverse condizioni meteo. Ma appena ci sarà possibile, torneremo a battere il bosco a piedi e abbiamo bisogno di quanto più personale possibile”.

L’appello del comandante Sabino Labarile si unisce a quello del sindaco Domenico Nisi lanciato nella giornata di domenica 29 novembre. Vito Fusillo ha 84 anni, soffre di Alzheimer e si è allontanato dalla propria abitazione nel pomeriggio di venerdì 26 novembre alle 16 circa. Indossa un giubbotto di colore beige, un pantalone grigio e un berretto di colore nero con visiera. Chiunque lo veda, contatti le forze dell’ordine o direttamente la famiglia al numero 3206991629.