0 Condiviso 400 Visto

Andria, l’ITIS “Jannuzzi” ricorda tre vittime del disastro ferroviario

Una commemorazione per Antonio, Francesco e Gabriele, tre delle vittime del disastro ferroviario del 2016. Si è celebrato sabato il ricordo degli studenti che hanno perso la vita, insieme ad altre 20 persone, il 12 luglio di cinque anni fa. Nell’aula magna dell’Itis Onofrio Jannuzzi di Andria, si è svolta la cerimonia commemorativa per intitolare alcuni dei luoghi simbolici del plesso ai tre ragazzi.

 

Tre laboratori dell’istituto tecnico recano adesso i nomi delle tre vittime del disastro ferroviario, mentre nel giardino della scuola sono stati piantumati tre lecci alla loro memoria. Un momento, quello della piantumazione, accompagnato dalla citazione aristotelica della ghianda che conserva la quercia che verrà. Il futuro è ancora dei ragazzi, nonostante una tragedia che ha segnato un intero territorio.

Presenti alla cerimonia le istituzioni politiche di Andria e Corato. Hanno presenziato il presidente del consiglio comunale di Andria Giovanni Vurchio e il sindaco di Corato Corrado De Benedittis, accolti dal dirigente scolastico Giuseppe Monopoli. Un ruolo importante anche quello dei rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato, che hanno lavorato in prima linea nel giorno del disastro e durante l’evento hanno invocato prevenzione e sicurezza affinché non si ripeta una tragedia come questa. Un rapporto stretto, quello tra autorità locali e forze dell’ordine. Appurare la dinamica e le responsabilità del disastro ha reso intenso il legame tra chi ha coordinato le operazioni e chi ha lavorato sul campo.

Applausi per le famiglie dei tre ragazzi, che hanno donato un defibrillatore all’Itis Jannuzzi. Un gesto che scavalca il grande dolore di questi anni, ma che dà anche un segnale di collaborazione e supporto per il futuro. Il ricordo di Antonio, Francesco e Gabriele resta vivo nelle comunità che li hanno conosciuti, così come nella scuola che adesso li avrà per sempre nei suoi ambienti. Adesso come simboli dell’istruzione.