0 Condiviso 390 Visto

Andria, il sindaco Bruno incontra Arca Puglia

L’edilizia residenziale pubblica sul tavolo del Comune di Andria. È andato in scena ieri l’incontro tra il sindaco Giovanna Bruno e l’amministratore di Arca Puglia Piero De Nicolo. L’ente ha scelto la città federiciana come prima tappa della BAT in un progetto di ascolto che vedrà i suoi esponenti a colloquio con le amministrazioni comunali del territorio.

Al centro del confronto a Palazzo di Città la questione alloggi, con tutte le criticità annesse che riguardano sia Andria sia l’intera provincia. Per rispondere al meglio alle esigenze più urgenti, l’amministrazione comunale è al lavoro per l’ampliamento delle strutture Arca negli uffici comunali. L’obiettivo è quello di prepararsi alla gestione dei finanziamenti arrivati dal Pinqua, il programma nazionale della qualità dell’abitare.

Soddisfazione da entrambe le parti, anche al netto degli impegni assunti dall’amministrazione comunale. Si apre uno scenario decisivo per la vivibilità cittadina.

«La città è chiamata a gestire un budget importante e i fondi saranno destinati in gran parte ai nuovi alloggi e alla riqualificazione di quelli già esistenti». È questo il messaggio del sindaco Bruno, in una nota a margine dell’incontro con De Nicolo. A luglio, infatti, Andria ha beneficiato di un finanziamento di 45 milioni di euro, gli stessi destinati a Barletta e 15 in più rispetto a Trani. L’amministrazione comunale deve gestire le cifre del sovvenzionamento, con l’obiettivo di pianificare nel migliore dei modi l’intervento edilizio nella città federiciana.

Fondamentale, in tal senso, la collaborazione tra il sindaco Bruno e Arca Puglia. L’incontro, definito proficuo dal primo cittadino andriese, apre ad una sinergia che interessa non solo l’amministrazione comunale sul piano economico, ma anche l’intera cittadinanza in termini di qualità degli alloggi. Un’occasione decisiva per lo sviluppo delle zone residenziali: da individuare le zone nevralgiche che avranno maggior bisogno di intervento. Il supporto logistico di Arca Puglia potrà accrescerne l’efficienza.