0 Condiviso 687 Visto

Molfetta, agguato in pieno centro: due in carcere per tentato omicidio

MOLFETTA- Gli hanno sferrato violenti e numerosi fendenti all’addome e poi sparato nella centrale piazza Paradiso di Molfetta, nel mese di agosto: due molfettesi di 34 e 48 anni sono stati trasportati nel carcere di Trani da cui dovranno rispondere del tentato omicidio di un 44enne del posto.

Il provvedimento restrittivo è stato eseguito nella mattina di oggi, 14 ottobre, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Molfetta su disposizione del gip del Tribunale di Trani, che ha valutato e accolto le esigenze cautelari prospettate dalla Procura della Repubblica.

L’agguato del 10 agosto

I fatti per cui si è proceduto risalgono al 10 agosto di quest’anno, quando nella centralissima Piazza Paradiso, nei pressi di via Immacolata, un uomo è stato aggredito e colpito all’addome da vari colpi di arma da taglio e poi da un colpo d’ama da fuoco. Il ferito, riuscito a trascinarsi in via Bixio, è stato raggiunto da alcuni conoscenti, caricato in auto e trasportato d’urgenza presso l’ospedale Don Tonino Bello di Molfetta, mentre i residenti della zona, sentiti gli spari, hanno contattato le forze dell’ordine.

Sul luogo in cui è avvenuto il fatto di sangue, sono giunti i carabinieri della locale Compagnia, assieme al personale della Sezione investigazioni scientifiche, per i primi rilievi e l’avvio delle indagini.

Ed è proprio grazie alle serrate indagini successivamente condotte dai carabinieri della Sezione operativa di Molfetta, sotto la guida della Procura della Repubblica di Trani, che si è riusciti a ricostruire l’evento e identificare i colpevoli, trasportati presso la casa circondariale di Trani.