0 Condiviso 1351 Visto

A spasso con 20mila euro e oltre dieci chili di droga: tre uomini in arresto

COPERTINO- Uno è stato sorpreso in una stradina di campagna con la cocaina, gli altri due si sono dati appuntamento sotto casa per dividersi oltre dieci chili di cocaina e marijuana: sono finiti in carcere Gianluca Calabrese e Damiano Ettore Orlando, e ai domiciliari Cristian Roi, tutti e tre già noti alle forze dell’ordine.

È accaduto nella serata dell’8 novembre nel corso di un’operazione a largo raggio della Squadra Mobile della Questura di Lecce, finalizzata al contrasto dello spaccio di droga, quando sono stati beccati Gianluca Calabrese, classe 1987, (censurato) della provincia di Lecce, in possesso di 1,165 chili di cocaina; Damiano Ettore Orlando, classe 1969 e Cristian Roi, classe 1982, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di 0,534 chili di cocaina, di 9,423 chili di hashish, di 0,504 chili marijuana.

Durante il servizio in questione, agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Nardò, transitando sulla strada provinciale 17, all’altezza del comune di Veglie, hanno individuato una Citroen C3 di colore bianco uscire da una stradina di campagna buia, guidata da Gianluca Calabrese, noto pregiudicato per reati in materia di stupefacenti. La successiva perquisizione ha permesso ai poliziotti di trovare, sul tappetino posto davanti al sedile del passeggero anteriore, un involucro di colore azzurro, con un toro disegnato al centro, contenente circa un chilo e 200 grammi di polvere bianca di cui l’uomo ha affermato di non conoscerne il contenuto che, dai test successivi, è risultata cocaina. Per tale ragione, Gianluca Calabrese è stato tratto in arresto e, d’intesa con il pm di turno, è stato trasferito presso la casa circondariale di Lecce Borgo San Nicola.

Nel prosieguo dell’attività d’indagine, scaturita dall’arresto del Gianluca Calabrese e tesa all’individuazione di eventuali complici, si è accertato che era nella disponibilità dello stesso Calabrese un’autovettura Peugeot 3008 di colore bianco, parcheggiata nella pertinenza abitativa di Damiano Ettore Orlando, ove, l’attività di osservazione messa in atto, ha permesso agli investigatori di annotare il sopraggiungere di una Fiat Panda, condotta da Cristian Roi, altro soggetto noto per i suoi traffici, che dopo essersi avvicinato alla Peugeot 3008 si è allontanato repentinamente con fare guardingo. Altrettando rapidamente, gli agenti in osservazione, hanno segnalato l’accaduto agli altri equipaggi impegnati nell’operazione e dislocati nel comune di Copertino. In brevissimo tempo è stata rintracciata e fermata la Fiat Panda segnalata guidata dal Roi.

Alla luce di queste nuove circostanze, l’intuito investigativo ha indirizzato gli agenti della Squadra Mobile a perquisire la Peugeot 3008 poco prima avvicinata da Roi Cristian. Avute le chiavi dall’Orlando, dopo qualche tentennamento nella consegna, è stata eseguita la perquisizione del veicolo. All’interno sono stati trovati e sequestrati ulteriori 9,423 chili di hashish; 0,534 chili di cocaina, 0,504 chili di marijuana, un bilancino di precisione, a  conferma che la detenzione dello stupefacente sequestrato era destinato allo spaccio sulle piazze di questa provincia.

Inoltre, all’interno di uno zaino di colore nero, depositato poco prima dal Roi Cristian, è stata trovata e sequestrata la somma di 20.690 euro in banconote di vario taglio, quale provento dell’attività di spaccio, mentre altri 150 euro sono stati rinvenuti all’interno di una agenda nera.

Sulla base degli elementi raccolti e, d’intesa con la competente autorità giudiziaria, anche questi due sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per detenzioni ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, mentre Roi Cristian è stato associato presso la Casa Circondariale di Lecce Borgo San Nicola, Orlando Damiano Ettore, è stato dichiarato in stato di arresto in regime di arresti domiciliari.