Amtab: truffa manutenzioni, indagati Binetti e Lozito

L'ex direttore generale dell'Amtab, Nunzio Lozito, ora direttore di esercizio della stessa azienda, e il capo area tecnica della municipalizzata barese dei trasporti, Vito Rogazione Stea, sono stati interdetti dalle funzioni dalla magistratura barese nell'ambito di un'indagine sulla gestione dell'Amtab. Assieme a loro è stato interdetto dall'attività d'impresa l'imprenditore Pietro Di Paola, amministratore della 'Oma Service srl' e della 'Oma snc'. 

Nell'indagine, sono indagati anche l'ex presidente Amtab Tobia Renato Binetti, e il funzionario Onofrio Soldano per i reati, contestati a vario titolo contestati, di corruzione, peculato e falso. Il gip del Tribunale di Bari Annachiara Mastrorilli, che ha emesso la misura, ha però ritenuto le condotte contestate dalla pubblica accusa qualificabili come abusi d'ufficio ed ha quindi rigettatole richieste di arresto.  La Guardia di Finanza, che sta notificando il provvedimento interdittivo, sta procedendo anche al sequestro preventivo di beni per oltre due milioni di euro nei confronti di Di Paola per rimborsi relativi a lavori di manutenzione di autobus dell'Amtab ritenuti fittizi o gonfiati.    Le indagini della Gdf hanno accertato numerose irregolarità nei pagamenti di lavori di manutenzione, in molti casi mai fatti, dalla società Oma sui mezzi dell'Amtab che avrebbe pagato alla società dal 2009 al 2014 fatture gonfiate per complessivi 2 milioni 596mila euro.  

Scrivi commento

Commenti: 0