Criminalità, il sindaco di San Severo incontra il ministro dell'Interno

Sarà istituito entro il mese di marzo un tavolo di confronto 'tecnico' tra il ministero dell'Interno, il Comune di San Severo, prefettura di Foggia, Regione Puglia e forze dell'ordine, per attuare una serie di iniziative per far fronte all'emergenza criminalità nel territorio di San Severo. E' quanto emerso nell'incontro che il sindaco del Comune foggiano, Francesco Miglio  ha tenuto con il ministro dell'Interno, Marco Minniti.

Miglio nei giorni scorsi aveva attuato lo sciopero della fame insieme con la giunta per sollecitare l'intervento del governo dopo una serie di episodi messi in atto dalla criminalità locale a San Severo.    Il sindaco ha chiesto al ministro il potenziamento del personale delle forze dell'ordine e ha evidenziato la necessità di istituire il Reparto Prevenzione e Crimine della Polizia di Stato in provincia di Foggia, mettendo a disposizione dell'Amministrazione Centrale immobili di proprietà del Comune ed attualmente non utilizzati. Tra le richieste, l'istituzione di una sezione Dia a Foggia; l'avvio di un Progetto Pilota di un'unica sala operativa; il potenziamento della rete di video sorveglianza e la realizzazione di una nuova sede della Polizia di Stato e della Polizia Stradale. Sottolineata inoltre la necessità di interventi di Politica sociale, anche con fondi straordinari, per il contrasto alla povertà ed il reinserimento di soggetti svantaggiati.  Il sindaco di San Severo ha chiesto al ministro  di presenziare alla festa provinciale della Polizia di Stato che si terrà a San Severo il 10 di aprile.

Scrivi commento

Commenti: 0