Politecnico di Bari, niente tasse per gli extracomunitari meritevoli

Il Politecnico di Bari apre agli studenti extracomunitari con una campagna ad hoc: il consiglio di amministrazione ha approvato, su proposta del rettore Eugenio Di Sciascio, un provvedimento che prevede iscrizione "free" ai test di ammissione ai corsi di laurea e azzeramento delle tasse al primo anno di studi per gli studenti residenti fuori dell'Unione Europea.  

Il Politecnico punta così ad attrarre nuove matricole dall'estero, in particolare dai paesi del Mediterraneo. Gli studenti extra Ue che otterranno almeno 20 crediti entro il 31 dicembre di ogni anno saranno esonerati totalmente dal pagamento delle tasse. "Vogliamo massimizzare l'attrattività del Politecnico - spiega il rettore Di Sciascio - coerentemente con tutte le altre iniziative nel campo dell'internazionalizzazione, dal potenziamento del programma Erasmus all'investimento, che abbiamo confermato, sui double degree (doppio tolo di laurea valevole anche all'estero, quest'anno attivato per l'Internet Engineering)"    Le nuove regole di iscrizione per gli stranieri extracomunitari sarà operativa per la prossima sessione di test di ammissione e per le successive iscrizioni al primo anno dei corsi di laurea dell'anno accademico 2017/2018. 

Scrivi commento

Commenti: 0