Ferrotramviaria "sotto attacco":  tranciati cavi elettrici, ipotesi sabotaggio

Cavi tranciati in punti diversi ma senza portare via il rame. Un'anomalia quella lanciata da Ferrotramviaria, mentre l'aeroporto di Bari è isolato e i passeggeri devono optare per autobus sostitutivi. L'episodio è il quarto in soli trenta giorni. "Quando però vengono tagliati i cavi senza rubare il materiale, allora c'è qualcosa che non va - spiega l'azienda. 

Si sospetta il boicottaggio. Dalle prime ore del mattino Ferrotramviaria ha diramato un avviso ai pendolari in cui si spiega ai  viaggiatori l’accaduto.  Pertanto la circolazione ferroviaria è attiva unicamente tra Bari e Bitonto". I viaggiatori che da Bitonto devono raggiungere l’aeroporto o la fermata Europa, possono scendere alla stazione di Macchie, dove sono a disposizione degli autobus sostitutivi che condurranno i passeggeri in aeroporto, in quanto, in direzione Bari, è attiva solamente la linea Via Palese. Attive entrambe le linee (via aeroporto e via palese) per i treni che viaggiano da Bari in direzione Bitonto. Si informa, inoltre, che è stato istituito un servizio di bus sostitutivi tra Bitonto e Barletta, e viceversa, per permettere ai viaggiatori di raggiungere le destinazioni interessate. Regolare il servizio per il quartiere San Paolo". Il blitz della scorsa notte è il quarto dall'inizio del 2017. Ci sono però anomalie sulle quali l'azienda vuole vederci chiaro: negli ultimi due casi i cavi sono stati tranciati, ma non rubati.

Scrivi commento

Commenti: 0