Sottrae 70mila euro a coniugi, arrestato direttore Poste nel Leccese

Il direttore dell'agenzia delle Poste di Santa Rosa, a Lecce, è stato posto agli arresti domiciliari in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Lecce Vincenzo Brancato su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Gagliotta. Si tratta di Pierluigi Porpora, leccese di 61 anni. 

E' accusato, di falso e furto aggravato per aver agevolato con una falsa delega il prelievo indebito di 70mila euro da due conti correnti di una coppia di anziani pensionati, effettuato dal nipote delle vittime, Gianluca De Gennaro, di 41 anni, leccese, anch'egli finito ai 'domiciliari'.    La somma sottratta dai due depositi postali, grazie ad una falsa delega, sarebbe di 20mila euro dal libretto della donna e 50mila da quello del marito. I prelievi sarebbero avvenuti mentre i due anziani si trovavano ricoverati, la donna in ospedale, il marito in una casa di riposo. A far scattare l'inchiesta nel luglio scorso è stata la denuncia dei parenti dell'anziana, morta nel novembre 2015, che segnalarono ai carabinieri di Cellino San Marco degli ammanchi sospetti dal libretto postale intestato alla loro congiunta. Nell'inchiesta ci sono altri due indagati, sono i testimoni che hanno sottoscritto la presunta delega. 

Scrivi commento

Commenti: 0