Michele Misseri portato in carcere

 

I carabinieri hanno prelevato dalla sua abitazione per condurlo in carcere Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi. Per l'uomo oggi è diventata definitiva la condanna a otto anni di reclusione per concorso in occultamento di cadavere della quindicenne. Misseri è stato fatto salire su un'auto dei militari che l'ha portato via.  "Michele Misseri ha scritto lettere alla figlia Sabrina in cui chiede perdono". Lo ha detto il suo avvocato, Luca Latanza, lasciando l'abitazione della famiglia Misseri, in via Grazia Deledda ad Avetrana, dopo l'arresto dello zio di Sarah Scazzi. I carabinieri, oltre a portare in carcere Michele Misseri, hanno eseguito l'ordine di carcerazione nei confronti del fratello Carmine, anch'egli condannato per concorso nella soppressione del cadavere della 15enne Sarah Scazzi.    Carmine Misseri sta per essere portato in carcere dove dovrà scontare la condanna alla pena di quattro anni e undici mesi.

Scrivi commento

Commenti: 0