Nigeriano travolto da treno a Brindisi, amputata gamba e un braccio

Un nigeriano di 30 anni è rimasto gravemente ferito in un incidente che si è verificato la scorsa notte alla stazione di Brindisi: secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'uomo che era diretto a Trepuzzi dove risiede era sceso dal treno per fumare una sigaretta ma ha perso l'equilibrio ed è stato travolto dal convoglio una volta resosi conto che il treno era in partenza. L'uomo ha perso la gamba e il braccio destro. 

E' ricoverato in prognosi riservata al Perrino di Brindisi. Il treno era diretto a Lecce. La scena dell’incidente si è verificata sotto gli occhi di altri pendolari, era da poco passata la mezzanotte. I testimoni hanno riferito di aver visto un uomo scendere dal treno, fumare una sigaretta e poi tentare di risalire quando le porte ormai erano chiuse e il convoglio stava per ripartire. Poi è scivolato finendo sui binari. Immediati i soccorsi. Sull’esatta dinamica dell’incidente e sulle circostanze del ferimento indagano gli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi. Sul posto anche la polizia ferroviaria.

Scrivi commento

Commenti: 0