Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale della Regione Puglia

BARI di Redazione AntennaSud

 

Parte la campagna di vaccinazioni contro l'influenza in Puglia. Pronte 883mila dosi per le fasce a rischio. I medici lanciano l'appello a vaccinarsi. Il picco dell'epidemia è previsto per i primi di febbraio.

 

"Mai rivolgersi al dottor Facebook, ma al proprio medico di famiglia, per attuare un'azione di prevenzione necessaria". E' la raccomandazione lanciata da Giovanni Gorgoni, direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, nella presentazione della campagna di vaccinazione antinfluenzale regionale. Sono stati acquistati 883mila dosi di vaccino antinfluenzale dei ceppi A e B, già in distribuzione negli ambulatori dei medici di famiglia. Sono destinati in particolare alle categorie a rischio: anziani, bambini e malati cronici. Quest'anno, tra l'altro, l'Organizzazione mondiale della sanità ha annunciato una particolare recrudescenza dei ceppi influenzali.

L'anno scorso - ha informato Gorgoni - si è vaccinato il 54% degli over 65 pugliesi.

La reponsabile dell'Osservatorio epidemiologico regionale, Cinzia Germinaro, ha ricordato che "facendo prevenzione e vaccinandosi si abbattono i rischi e le conseguenze di un ricovero ospedaliero, sempre molto costoso per l'intera collettività".

Il picco massimo dell'epidemia è atteso ad inizio febbraio, ma è necessario vaccinarsi subito per assicurarsi la più ampia copertura, visto che il vaccino arriva alla massima efficacia dopo due mesi dalla somministrazione.

Il presidente dell’Ordine dei Medici di Bari, Filippo Anelli, ha annunciato "provvedimenti disciplinari" per i medici che non sosterranno la campagna di vaccinazione.