Mense Brindisi, il Comune assicura: "Tutto regolare"

BRINDISI di Redazione AntennaSud

 

Tutto regolare, dalla preparazione al confezionamento dei pasti. Lo assicura il Comune di Brindisi, che ieri ha disposto un sopralluogo nel centro cottura della Markas, dopo la segnalazione di due vermi nel brodo servito ai bambini di una scuola elementare.

Dopo l'allarme per i bimbi intossicati e i vermi trovati nel brodo, il Comune di Brindisi garantisce che "tutte le fasi della preparazione dei pasti e del loro confezionamento, oltre alla conservazione delle vivande, sono conformi alle norme e dunque il servizio mensa comunale continuerà ad essere gestito, come da appalto, dalla ditta Markas". Questo è scritto nel comunicato del Comune, che tiene a precisare che ieri "gli ispettori della Asl e l'assessore alla pubblica istruzione, Maria Greco, hanno effettuato un accurato sopralluogo presso il centro cottura del rione Perrino".

Il sopralluogo è stato disposto dopo la segnalazione, avvenuta due giorni fa, della presenza di due vermi in due piatti di tortellini in brodo in una scuola elementare di Brindisi. "Sono stati prelevati campioni del piatto di tortellini in brodo vegetale - è detto nella nota - all'interno del quale era stata riscontrata la presenza di parti di insetto (la società ha l'obbligo di conservare un campione di ogni piatto per 72 ore dopo la somministrazione) e non è risultata alcuna irregolarità".

Dal Comune assicurano che "tutte le fasi del confezionamento dei piatti è a norma e dunque per la Asl non esiste alcun motivo per sospendere il servizio della Markas". Permane dunque il divieto tassativo per i bambini di portare da casa propri alimenti. I genitori che non desiderano usufruire del servizio mensa potranno prelevare i figli per il pranzo e riaccompagnarli poi a scuola nel pomeriggio.