Bari: muore l'elettricista folgorato mentre era al lavoro in via Quintino Sella

BARI di Redazione AntennaSud

 

 

Era rimasto folgorato mentre montava l'insegna di un bar in via Quintino Sella, nel centro di Bari. Ricoverato in gravi condizioni da qualche giorno, dopo una scarica di 380 volt, l'uomo è morto. Ora la Procura indaga per capire le reali responsabilità.

Non ce l'ha fatta. E’ morto dopo una settimana di ricovero nel reparto di rianimazione del Policlinico di Bari il 51enne Pietro Ranieri, rimasto folgorato mentre montava l'insegna di un bar in via Quintino Sella, nel centro di Bari. Il pm di Bari Larissa Catella ha disposto l’autopsia ed ha iscritto nel registro degli indagati la titolare del bar e 12 medici.

La Procura vuole accertare le cause del decesso per comprendere se siano correlate esclusivamente alla scarica elettrica, oppure se vi siano eventuali profili di responsabilità colposa, con riferimento agli interventi sanitari prestati dall’equipe del reparto di rianimazione del Policlinico durante il ricovero. Stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori l’uomo, titolare di Master Neon, un rivenditore di articoli per l’illuminazione, era sulla scala alle prese con l'insegna luminosa del bar e non si è accorto della presenza di un cavo. Una scarica da 380 Volt lo ha colpito, trafiggendolo da spalla a fianco.

L’incidente è avvenuto lo scorso 17 ottobre, mentre il decesso - si è appreso oggi - risale a tre giorni fa.