Alunno iperattivo e violento, a Soleto genitori in rivolta

SOLETO di Redazione AntennaSud

 

Minacciano di trasferire i propri figli in un'altra scuola i genitori dei bambini di una quinta elemntare di Soleto, in provincia di Lecce. La ragione è la presenza molesta in classe di un bambino iperattivo e violento, affetto da un grave deficit neurologico.

Se quel bambino resta in classe, non manderemo più a scuola i nostri figli. E' il ragionamento che ieri ha spinto i genitori dei bambini di una quinta classe della scuola primaria di Soleto, in provincia di Lecce, a tenere a casa i propri figli. Genitori preoccupati per le manifestazioni violente di un compagno di classe affetto da ADHD, un grave deficit neurologico. La sindrome da deficit di attenzione e iperattività rende difficoltoso e in alcuni casi impedisce il normale sviluppo, l'integrazione e l'adattamento sociale di chi ne viene colpito. I genitori del bambino isolato dai compagni, che ha dieci anni, hanno segnalato il caso quando ieri, nell'accompagnarlo a scuola, hanno trovato la classe deserta.

La madre del bambino ha sempre lamentato la mancanza di un'assistente sociale fissa a scuola. "Da un anno ormai - racconta con amarezza - le altre mamme neppure mi guardano in faccia. Quest'anno avevo anche deciso di spostarlo a Galatina, in un' altra scuola meglio organizzata, ma ad inizio anno scolastico mi hanno detto che non c'era più posto".

Questa mattina è stata convocata una riunione per cercare una soluzione che scongiuri la minaccia degli altri genitori di trasferire i figli in un altro istituto.