Operazione antidroga "Black Shift", arresti e sequestri della Gdf di Bari

BARI di Redazione AntennaSud

 

Alle prime luci dell’alba a Bari l'operazione denominata Black Sheep. La guardia di Finanza  ha eseguito undici oordinanze di custodia cautelare e al sequestro di beni mobili, immobili, aziende e somme di denaro per un valore complessivo di oltre 750 mila euro.

Smantellato dalle fiamme gialle di Bari un gruppo criminale composto, in prevalenza, da soggetti appartenenti alla criminalità organizzata bitontina. Il vertice del gruppo  sovrintendeva alla gestione di tutte le attività illecite, in particolare di fenomeni estorsivi nei confronti di imprenditori costretti a pagare il pizzo. Il sodalizio aveva comunque il suo core business nello smercio di ingenti quantitativi di droga sulla piazza bitontina. Per la fase di approvvigionamento il gruppo criminale si avvaleva di una coppia, un uomo e la sua compagna, che provvedeva al trasporto della droga.  Per sviare ogni sospetto la coppia era solita effettuare il trasporto dello stupefacente viaggiando in auto insieme al proprio figlioletto, poco più che decenne. Gli investigatori hanno ricostrutito l'intera filiera, con collegamenti nel foggiano. Dalle indagini è emerso che il gruppo criminale generava un volume di affari di circa 40.000 euro al mese. I finanzieri del GICO di Bari nell'ambito delle indagini di natura patrimoniale a carico degli indagati hanno sottoposto a sequestro patrimoniale beni mobili e mmobili, quote societarie, 4 imprese e relativi compendi aziendali per un valore complessivo di oltre 750 Mila euro.