I borghi più belli del Mediterraneo s'incontrano a Cisternino

CISTERNINO di Redazione AntennaSud

 

Dal 28 al 30 ottobre Cisternino ospiterà la quarta conferenza internazionale per la costituzione di reti nazionali de "I Borghi più belli" nel bacino del Mediterraneo. Un'occasione di confronto sul percorso di pace nel Mediterraneo, per consolidare relazioni internazionali sulla base di buone prassi condivise.

Un'occasione per confrontarsi sul percorso di pace nel Mediterraneo e sui prossimi traguardi nella costruzione delle reti nazionali de I Borghi più belli, favorendo il consolidamento delle relazioni e la nascita di partenariati internazionali su buone prassi condivise. Questo il focus della quarta conferenza internazionale per la costituzione di reti nazionali de I Borghi più belli nel bacino del Mediterraneo, che si terrà a Cisternino, nel cuore della Valle d'Itria, dal 28 al 30 ottobre. Un evento promosso dal Comune di Cisternino in collaborazione con l'associazione "I Borghi più Belli d'Italia" e la Regione Puglia. L'iniziativa, che nelle precedenti edizioni ha visto la partecipazione delle delegazioni di Cipro, Croazia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Palestina, Slovenia, Spagna e Turchia, prosegue il percorso avviato nel 2013 per la tutela e la promozione dei piccoli borghi, ricchi di storia, architettura e arte, frutto della millenaria eredità dei popoli del Mediterraneo, ma sinora esclusi dalle rotte del turismo internazionale.

A Cisternino si parlerà del futuro dei borghi delle aree, dei cammini e degli itinerari turistici che attraversano l'area euromediterranea, aprendo un confronto sull'economia della bellezza, sull'importanza dell'accoglienza turistica e della cucina migrante come elemento di unione dei popoli del Mediterraneo.

Fra le novità di questa edizione, l'open space di sabato 29 ottobre: uno spazio aperto a tutti e interamente dedicato al lavoro di gruppo su idee e proposte concrete per la creazione di reti progettuali tra borghi, operatori di settore, enti pubblici e privati.