Tim Cup: Monopoli-Piacenza 6-5 d.c.r.

Condividi

Il Monopoli si regala il Cittadella al termine di una girandola di emozioni. Ci sono voluti i calci di rigori per regalare al biancoverdi l’accesso al secondo turno di Coppa Italia, traguardo storico per il club del patron Lopez dopo una settimana tormentata caratterizzata dalle dimissioni del ds Pelliccioni e del mancato arrivo di una punta, obiettivo prefissato entro il 29 luglio. E’ successo di tutto, dal rigore sbagliato da Sounas al 46’ del secondo tempo regolamentare ai miracoli di Fumagalli nei supplementari, passando per i cartellini rossi a Pergreffi e Troiani. Ma alla fine i tifosi del gabbiano hanno gioito e domenica potranno seguire i loro beniamini al Tombolato contro i veneti di mister Venturato. 3-5-2 per Scienza all’esordio, con De Franco e Gatti al fianco di Bei in difesa, a centrocampo gli stessi 5 titolari dello scorso anno e Doudou e Mavretic inedita coppia d’attacco. Le occasioni più grandi le regalano Sestu al 20’ del primo tempo con un pallonetto che ha terminato la sua corsa sulla traversa e Berardi che ad 1’ dal termine ha colpito il palo con un gran colpo di tacco. Sulla ribattuta Mulas attera Sounas e Robilotta assegna il tiro dal discetto. Fumagalli ipnotizza il greco e si va ancora avanti. Nel primo tempo supplementare le emozioni si moltiplicano. Al 6’ Sylla, tra la contestazione del pubblico per un presunto fallo su Berardi mette a sedere Pissardo e insacca a porta sguarnita. Al 1’ di recupero Pergreffi respinge con il braccio il tiro del furetto Berardi. Scoppa dal dischetto non sbaglia, i tempi supplementari finiscono 1-1. Ai rigori i monopolitani sono perfetti, Di Molfetta calcia alto, Sounas si riscatta alla grande con un colpo sotto e Zampa regala il successo battendo Fumagalli alla sua destra. Il gabbiano vola e stacca il pass per il Veneto, per il Piacenza controesodo dalla Puglia dal sapore amaro.

Nessun commento ancora

Lascia un commento