Pescara, scritte ingiuriose di fronte casa del papà di Grosso

Condividi

 

Scritte ingiuriose e un galletto impiccato al portone. Si presentava così questa mattina il muro dell'abitazione di Spoltore (in provincia di Pescara) del papà del tecnico del Bari, Fabio Grosso. "Bari merda" e "Grosso rispetta la tua città" le vergognose scritte apparse sui muri, alla vigilia del match tra i delfini e i biancorossi, molto sentito tra le due tifoserie. Sull'episodio stanno indagando le forze dell'ordine.

 

Foto: forzapescara.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento