Fc Bari, ottimismo sulla ricapitalizzazione, ufficializzato il ritiro

Condividi

Ancora qualche ora e si conoscerà se il futuro del Bari sarà nelle mani di Cosmo Giancaspro o Gianluca Paparesta. Entro le 23.59 di questa sera i due soci potrebbero esercitare il loro diritto di opzione sull’aumento di capitale deliberato dall’assemblea dei soci del 15 giugno scorso fornendo così alla società quella tranquillità necessaria per poter far fronte all’inizio del prossimo campionato. Si attende la conferma della volontà dei soci di effettuare la ricapitalizzazione, che porterà nelle casse del club 4.6 milioni di euro. Soldi necessari a ripianare le perdite e a far partire un precampionato che mai come quest’anno si è focalizzato sulle vicende extracalcistiche. Come negli ultimi due mesi dalla società non giungono notizie in merito, ma possono essere interpretate come un segnale incoraggiante le due comunicazioni ufficiali relative alla cessione di Greco e all’organizzazione del ritiro in Trentino. Il socio di minoranza Gianluca Paparesta avrebbe già provveduto all’aumento di capitale per la sua parte di quote (0,63%), così come starebbe per ultimare l’operazione anche il socio di maggioranza Giancaspro. Nel frattempo Greco, lo scorso anno a Foggia, ha raggiunto un accordo con la Cremonese, dove giungerà a titolo definitivo. Per il terzo anno consecutivo, invece, sarà l’Altopiano di Pinè, la sede che ospiterà il ritiro pre-campionato dei biancorossi dal 13 al 28 luglio 2018. La squadra alloggerà nella struttura dell’Hotel Belvedere di Montagnaga di Pinè e si allenerà presso il centro sportivo di Pergine-Vigalzano, mentre le date delle amichevoli saranno comunicate nei prossimi giorni. Amichevoli che vedranno il Bari guidato da Mauro Zironelli che dopo aver salutato il Mestre è pronto finalmente ad una nuova a tinte biancorosse.

Nessun commento ancora

Lascia un commento