Monopoli, sei nomi per un posto in attacco

Condividi

Ancora tre giorni di riposo per la squadra, che tornerà ad allenarsi giovedì, mentre prosegue senza sosta il lavoro della dirigenza del Monopoli per assicurarsi il bomber in vista della ripresa. Date le ristrettezze che la Lega impone per la composizione della rosa la scelta potrebbe ricadere su un solo calciatore, da scegliere tra un ventagio di sei possibilità. A Padova sono in esubero Guidone, De Cenco e Chinellato. Il primo, protagonista con 9 reti nella scorsa stagione con i biancoscudati, piace a Scienza e società, ma anche gli altri due, che nel 2017/2018 non hanno vissuto la loro migliore annata, fanno gola. De Cenco ha un fisico da corazziere, e anche se negli ultimi due anni è andato a segno solo 5 volte, potrebbe aprire spazi per le incursioni di Doudou e Berardi. Chinellato, dopo due anni ottimi al Como, non ha brillato tra Padova e Alessandria e potrebbe prendere Monopoli come la rampa per il rilancio. Sempre vivissima la pista che porta a Jovanovic, per il quale si tratta con il procuratore per l’ingaggio. Passi in avanti anche per Mendicino, con giocatore e Cosenza che accetterebbero di buon grado la destinazione Monopoli in serie C. Non tramontata del tutto nemmeno la pista che porta a Salvemini, finito in tribuna nel match di ieri di Coppa Italia della Ternana. Saranno giorni decisivi anche per il difensore Colella e per il ritorno di Leonardo Longo, sul quale incombe la spada di damocle dello status da over. A centrocampo si tratta per Arena, che il Foggia, una volta tesserato, potrebbe girare in prestito, ma non è escluso nemmeno l’arrivo di un nome di prima fascia entro venerdì, giornata di chiusura del mercato di serie A e B. Nel frattempo, sul fronte societario, si registrano le dimissioni per motivi strettamente personali del coordinatore sportivo e sociale Michele Cellamare, che per motivi strettamente personali e improrogabili impegni familiari ha lasciato il suo ruolo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento