Ginestra-Scienza, 3-5-2 a confronto

Condividi

Il 3-5-2 di Scienza contro quello di Ginestra e tanti spunti tattici da sviluppare. Bisceglie-Monopoli di sabato sera sarà anche una partita a scacchi tra i due tecnici, entrambi alle prese con infortuni e squalifiche che ne hanno condizionato la formazione nelle ultime settimane. Decisivi potrebbero rivelarsi i duelli sulle fasce e quelli a centrocampo. Da una parte le geometrie di Federico Scoppa, perno della mediana monopolitana per la seconda stagione, dall’altra quelle di Daniel Onescu, sempre presente nelle nove gare disputate sinora dai nerazzurri. Sulle fasce Rota e Donnarumma si troveranno di fronte Jakimoviski e l’ex Leonardo Longo. Caratteristiche simili, con la fascia sinistra più propensa alla spinta e quella destra più alla copertura. Momento di grazia per entrambi i portieri: Pissardo e Crispino hanno spesso salvato il risultato rivelandosi decisivi nell’economia dell’incontro. Non a caso il Monopoli è la seconda miglior difesa e quella dei nerazzurri, seppur assemblata da poco non si può definire colabrodo. Il dato più problematico per ora riguarda l’attacco. Sette reti segnate a testa rispettivamente in 8 e 9 gare giocate, meno di una a partita. Ma quello offensivo è il reparto che sta mostrando maggiori segnali di ripresa in entrambi i casi. Il Monopoli viene dall’incoraggiante 2-1 sulla Virtus Francavilla, il Bisceglie ha segnato 3 volte nelle ultime due gare e Starita e De Sena stanno trovando l’intesa. Insomma, gli spunti per vivere un derby interessante ci sono tutti, starà ai 22 in campo metterli in pratica.

Nessun commento ancora

Lascia un commento