San Pio, il dono della bilocazione che continua anche da morto

SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) di Redazione AntennaSud

 

 

Due novità importanti segnano la festa di quest’anno di San Pio da Pietrelcina. Il cuore del Santo, che non ha mai lasciato l'Italia, è volato a Boston ed è offerto alla venerazione del fedeli. Mentre ieri nella veglia notturna, a  cui hanno partecipato oltre 10mila persone, per la prima volta, esposta la reliquia del corpo del Santo. 

Erano oltre 10mila i fedeli che hanno partecipato alla veglia nella chiesa di San Pio, la notte scorsa a San Giovanni Rotondo. Occasione la rievocazione della morte del frate con le stimmate avvenuta nella notte tra il 22 e il 23 settembre del 1968. La cerimonia si è conclusa con la messa celebrata proprio nell'ora in cui il frate è salito al cielo. La novità di quest'anno è che per la prima volta la reliquia del santo tanto amato, eccezionalmente, è stata portata solennemente in processione sul sagrato della chiesa a lui intitolata, dove è rimasto per tutta la veglia. Oggi è esposta alla pubblica venerazione nella chiesa superiore insieme ad una reliquia di Madre tersa di Calcutta, Santa anche lei. L'altra novità della festa di San Pio di Pietrelcina è che una reliquia del cuore del Santo è volata negli Stati Uniti da martedì scorso. Come accadeva in vita insomma, visto che padre Pio aveva il dono della bilocazione. E' accaduto anche ieri. Mentre migliaia di fedeli lo acclamavano a San Giovanni Rotondo, accadeva lo stesso in America. La reliquia, che per la prima volta ha lasciato l'Italia, è a Boston, offerto alla venerazione dei fedeli. La duplice iniziativa è stata voluta per festeggiare il Santo in un anno particolarmente importante: il Giubileo straordinario della Misericordia e il primo centenario dell’arrivo del Cappuccino a San Giovanni Rotondo dove rimase per tutta la sua vita fino alla morte avvenuta il 23 settembre del 1968.  Per un cinquantennio, dal 1918 al 1968, senza mai spostarsi dal convento di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo, Padre Pio ha attirato e portato alla fede generazioni di italiani e stranieri, che si recavano nel Gargano per incontrare colui che amava definirsi “un povero frate che prega”, convinto che “la preghiera è la migliore arma che abbiamo, una chiave per aprire il cuore di Dio”.  San Pio ha scatenato una travolgente e potente esplosione di conversioni autentiche e sincere che hanno fatto di lui probabilmente il più amato Santo dei nostri tempi. Conosciuto in tutto in mondo, anche senza essersi mai mosso da San Giovanni Rotondo, San Pio continua ad infervorare gli animi, a scuotere i fedeli e i non credenti, a rassicurare, a parlare di Dio.