Volontari in festa a Martina Franca

MARTINA FRANCA di Redazione AntennaSud

 

Oltre 60 associazioni hanno partecipato ieri a Martina Franca alla Festa del Volontariato, organizzata da Csv Taranto e Coordinamento delle associazioni di volontariato. Una giornata per promuovere le proprie attività e incontrare le altre associazioni del territorio, mettendo in rete gli sforzi.

Seconda edizione della Festa del Volontariato, ieri, a Martina Franca. Obiettivo: mettere a disposizione delle associazioni di volontariato del territorio uno spazio adeguato per presentarsi e promuovere le proprie attivitàm, e dove incontrare le altre associazioni della provincia di Taranto, come sottolieneato dal presidente del Csv Taranto, Francesco Riondino, e dal presidente del Coordinamento delle associazioni di volontariato, Gianni Genco.

Location il Parco “Ortolini”, ad un paio di chilometri da Martina Franca sulla strada per Ceglie, con un’area coperta di 3mila metri quadrati e un ampio parco verde con piste ciclabili, parco giochi attrezzato, parcheggio e servizi.

La manifestazione si è sviluppata nell’arco dell’intera giornata di ieri, dalle 9 alle 21. Non solo volontariato ma an che stand enogastronomici. In uno di essi è stata posta in vendita la pasta all’amatriciana preparata dallo chef Gianfranco Palmisano del ristorante Gaonas, il cui ricavato sarà donato al sindaco del comune terremotato di Amatrice.

La Festa del Volontariato è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Martina Franca, in stretta collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Taranto che l’ha inserita tra i “Momenti partecipativi 2016”, un’azione del Piano operativo annuale del Csv Taranto.

Dopo l’accoglienza di volontari e cittadini, ad aprire la festa è stata la santa messa celebrata da monsignor Franco Semeraro, in suffragio dei “profughi ignoti”, ovvero le migliaia di persone che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere un luogo dove poter vivere in pace.