Docenti precari in protesta a Bari: "Una guerra tra poveri, che andrebbe evitata"

BARI di Redazione AntennaSud  

 

 

Le Cattedre che i docenti neoassunti con la Buona scuola stanno cercando di ottenere, evitando i trasferimenti forzati in altre regioni, dovrebbero essere in parte dei docenti in graduatoria ad esaurimento. Invece sembrerebbe che al 100% siano per loro. Una "guerra tra poveri" quella che si sta tenendo tra i docenti in Italia e in Puglia. 

"Rispetto della legge 107". Sono sul piede di guerra i docenti anche in Puglia. In particolare si tratta di 6mila insegnati precari delle graduatorie a esaurimento che lo scorso anno non hanno partecipato al piano assunzionale straordinario previsto dalla Buona scuola del governo Renzi. Il loro rischio è di rimanere senza lavoro. Si è creata insomma una triste guerra tra poveri, in cui anche tra i vincitori saranno in pochi quelli davvero soddisfatti.