Migranti stipati in uno yacht, messi in salvo in 84 ad Otranto

OTRANTO (LE) di redazione AntennaSud

 

 

Intercettati nella notte a cinque miglia da Otranto. Messi in salvo prima che gli scafisti li scaricassero brutalmente sulle coste. 

Ottantaquattro migranti, 34 dei quali bimbi molto piccoli, stipati a bordo di un grosso yacht da almeno quattro giorno, in viaggio nel Canale d’Otranto. Provenivano dalla Turchia, verso l'Italia. il mezzo era guidato da due uomini ucraini e uno dell'Azerbaigian. Tra i migranti, che si sono dichiarati afgani e iracheni, numerosi bambini, anche piccoli. Il natante è stato bloccato al largo e trainato fino al porto di Otranto, dalle motovedette del Roan della Guardia di Finanza. Tutte le persone sono state trasferite nel centro Don Tonino Bello di Otranto, dove vengono effettuate le procedure di identificazione e fotosegnalamento e lo screening sanitario. C'è preoccupazione però perchè gli sbarchi stanno aumentando. Solo ieri nei porti di Brindisi e Taranto, due navi militari hanno portato 1.700 persone salvate in diverse operazioni nel Canale di Sicilia.