Comune di Bari: contro lo stalking, il lavoro che rende le donne indipendenti

BARI di redazione AntennaSud

 

 

Contro la violenza e lo stalking, a favore del reinserimento sociale. Il Comune di Bari va incontro alle donne sole, che non sanno come gestore la propria vita in caso di separazione, anche se vivono con uomini violenti.

"Abbiamo pensato di destinare fondi comunali - spiega l'assessore al Welfare Francesca Bottalico - per istituire percorsi di reinserimento lavorativo". Si tratta di tirocini formativi, una sorta di borse lavoro, programmati di concerto con alcune aziende, resesi disponibili. "In tal modo - dice l'assessore - si punta su un reinserimento graduale, portando quelle donne a una personale autonomia". A breve partiranno quindi i tirocini all'interno del Centro antiviolenza, gestito dalla cooperativa Crisi e nei prossimi giorni sarà istituito uno sportello antistalking e antiviolenza, che diventerà anche itinerante nei vari quartieri della città, facilitando così la possibilità di denuncia.