Bentornata Valle d'Itria! Un bypass collega con la statale 172

LOCOROTONDO di redazione AntennaSud

 

 

L'intervento tampone dovrebbe limitare i disagi che finora costringono automobilisti a fare percorsi alternativi più lunghi con inevitabili conseguenze per il traffico. 

l momento tanto atteso (soprattutto considerando il disagio che ha creato nel periodo estivo) è arrivato. La statale 172 riapre alla circolazione automobilistica. Sono stati giorni molto difficili da quella chiusura nel tratto fra Locorotondo e Martina Franca, sequestrato dalla Procura di Taranto a causa di un depuratore mal funzionante che ha compromesso la tenuta strutturale della strada. Da allora però, il traffico ne ha pesantemente risentito, perché la chiusura di quel tratto significava allungare di parecchi chilometri. A fine luglio, poi si è finalmente deciso di costruire una bretella parallela alla statale, in modo da bypassare la strada a rischio crollo. La bretella si sviluppa per una lunghezza di circa 200 metri, con il medesimo andamento altimetrico del tratto di statale 172 chiuso al traffico e ancora sotto sequestro. La carreggiata è larga 7 metri con due corsie da 3,50 metri a cui vanno aggiunte due banchine laterali da un metro ciascuna. La velocità consentita nei 200 metri del by-pass dovrebbe essere di soli 30 km all'ora. Con l'apertura del bypass  la valle d'itria, tanto cara a pugliesi e turisti, non sarà più isolata.