Nudisti multati nel tarantino, protesta l'associazione naturisti italiani

MARUGGIO di Redazione AntennaSud

 

L'associazione naturisti italiani protesta contro lo sgombero del 23 agosto di un tratto di spiaggia a Campomarino di Maruggio, nel tarantino. La spiaggia era occupata da un gruppo di sette nudisti, sanzionati per 5 mila euro.

In seguito ad una serie di lamentele da parte di alcuni bagnanti contrari al naturismo, il 23 agosto era stato sgomberato dalle forze dell'ordine - guardia costiera, polizia locale e carabinieri - un tratto di spiaggia di zona Commenda, in località Campomarino di Maruggio nel tarantino. La spiaggia era occupata da un gruppo di nudisti, sette in tutto, sanzionati per 5 mila euro.

L'intervento delle forze dell'ordine era stato sollecitato dal giornalista e ambientalista Mimmo Carrieri.

L'associazione naturisti italiani protesta contro lo sgombero. "Appare quantomeno esecrabile - commenta in una nota Francesco De Gennaro, presidente dell'associazione naturisti italiani - che in Puglia lo spirito ambientalista non accolga e tuteli la filosofia naturista e che la condanni come riprovevole ritenendo la nudità addirittura un'oscenità da cui preservare le famiglie di bagnanti. Eppure nel resto d'Europa il naturismo è insegnato nelle scuole ai bambini sin dalla più tenera età quale principio egualitario e rispettoso della natura".

De Gennaro ha annunciato che chiederà un incontro con l’amministrazione locale ed ha attivato uno studio legale che si è messo in contatto con i militari intervenuti.