Eataly Bari capitale del cibo da strada made in Sud

BARI di Redazione AntennaSud

 

Festival StreEat Sud Made in Eataly. Da venerdì 26 a ieri, il viale di Eataly si è trasformato in un enorme piazza del gusto, dove assaporare il meglio dello street food della tradizione meridionale.

Eataly Bari ha dedicato il mese di agosto al tema del viaggio verso Sud, la meta ideale per le vacanze estive di molti italiani. Terra del sole e culla della dieta mediterranea e della biodiversità, il Meridione è ricco, tra le altre cose, di grandi eccellenze enogastronomiche: per celebrarle, Eataly Bari ha proposto il nuovo Festival StreEat Sud Made in Eataly. Da venerdì 26 a ieri, il viale di Eataly si è trasformato in un enorme piazza del gusto, dove assaporare il meglio dello street food della tradizione meridionale.

Tante le proposte: dalle mumme, tipico pane-pizza salentino a base di farina di semola di grano duro Senatore Cappelli, preparate da Antonio Venneri direttamente dal suo food trailer, alle specialità del food truck friggitoria di Bisceglie "A qualcuno piace fritto", passando per il pane e panelle e le frise degli chef di Eataly, i golosi panini con salsiccia, ortaggi di stagione e salsa e i crostoni con crema di fagioli e pancetta degli amici Produttori lucani dell’Azienda Agrituristica Fagiolo d’Oro di Sarconi e del salumificio Boccetta di Lauria, già protagonisti a luglio scorso del progetto Eataly Porta del Sud.

Per i golosi di dolci, poi, le crepes e le granite della Gelateria Alpina Lait e gli stecchi di gelato ricoperti al momento di Fantastick.

In accompagnamento una selezione di birre artigianali pugliesi del birrificio Svevo di Modugno e i cocktail del barman salantino Rocco “Mister Mojito” Fiorenza.

Non solo cibo. Venerdì e ieri, a partire dalle 21, una playlist di musica popolare selezionata da Eataly ha fatto da colonna sonora alle serate, mentre sabato sera uno spettacolo con musica live di pizzica e tarantella ha fatto ballare gli appassionati del cibo di strada made in Sud.