Delitto Avetrana, finalmente le motivazioni della sentenza d'appello

TARANTO di Redazione AntennaSud

 

Depositate dopo oltre 13 mesi le motivazioni della sentenza d'appello che conferma la condanna all'ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano. Le due donne sono ritenute le assassine di Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto del 2010 a d Avetrana.

Dopo più di 13 mesi sono state depositate le motivazioni della sentenza di appello per il delitto di Avetrana, con la quale il 24 luglio dell'anno scorso fu confermata la condanna all'ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano. Le due donne rispondono di omicidio volontario e sequestro di persona nei confronti di Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto del 2010 a soli 15 anni.

Il professor Franco Coppi, legale di Sabrina Misseri, aveva denunciato nelle scorse settimane "l’inaudito ritardo, aggravato da una detenzione cautelare che sta per arrivare a sei anni", stigmatizzando "una situazione non degna di un Paese civile".

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha subito chiesto una verifica, il che ha accelerato il lavoro di scrittura del giudice. Sono 1.277 pagine, esattamente la misura delle motivazioni di primo grado. "Tutte queste pagine per motivare due ergastoli fanno pensare. Per condannare due persone al fine pena mai bisogna averr certezze e le certezze necessitano di poche stringate pagine. Attendiamo di leggerle", ha commentato l'avvocato Coppi.