Marijuana su acquascooter. Sequestrati due quintali

SAN CATALDO di Redazione AntennaSud

 

Dopo un movimentato inseguimento, la Guardia di Finanza ferma nel mare del Salento dye potenti moto d'acqua. A bordo oltre due quintali di marijuana. Arrestato uno dei due scafisti.

Notte movimentata nelle acque antistanti San Cataldo di Lecce. Ieri, poco prima dell’alba, due potenti acquascooter sono stati intercettati a poche miglia dalla costa da un elicottero delle fiamme gialle che perlustrava il tratto di mare. I due mezzi, favoriti dall’oscurità e dalle buone condizioni del mare, contavano di toccare terra per consegnare un carico di stupefacenti.

Sui mezzi avvistati sono state convogliate le motovedette della Guardia di Finanza. Gli scafisti hanno iniziato a lanciare parte del carico in mare nel tentativo di sottrarsi alla cattura, ed hanno aumentato la velocità cercando di raggiungere terra. Uno dei due acquascooter, dopo un rocambolesco inseguimento, è stato fermato in mare.

L’altro mezzo, vista la vicinanza della costa e il vantaggio acquisito, toccava intanto terra in località Frigole. Lo scafista è riuscito a fuggire. I finanzieri hanno condotto i due acquascooter agli ormeggi della Sezione Operativa Navale di Otranto e li hanno posti sotto sequestro. La droga recuperata a bordo e in mare, per complessivi 214 chili di marijuana, avrebbe fruttato all’organizzazione criminale oltre due milioni di euro. Lo scafista fermato, un 37enne di Valona con precedenti penali specifici per traffico di stupefacenti, è stato arrestato in flagranza di reato.