Castellana Grotte: anziano e badante imbavagliati, rapina fallita

CASTELLANA GROTTE (BA) di Redazione AntennaSud

 

 

Una donna di 35 anni e un ragazzo sedicenne sono stati arrestati dai carabinieri a Castellana Grotte con l’accusa di aver tentato di rapina in casa un anziano di 94 anni e la sua badante romena.

Il sedicenne è rinchiuso nel carcere minorile di Bari, mentre la donna è agli arresti domiciliari. Armati di pistola e travisate con i passamontagna, i due hanno fatto irruzione in un appartamento a Castellana Grotte, con l'obiettivo di rapinare l'uomo. I due rapinatori hanno agito con violenza tentando di legare con del nastro adesivo da imballaggi sia l'anziano che la badante. Questa però è riuscita a sfuggire e a dare l'allarme dal balcone di casa. Allertati i carabinieri sono giunti nell'appartamento quando i due malviventi erano già fuggiti non prima di aver sparato a salve contro la badante. Ma le indagini hanno permesso di individuare subito i due, entrambi di Castellana. Individuata l’auto a bordo della quale la donna e il ragazzo erano fuggiti, i carabinieri sono risaliti all’identità della donna, proprietaria della vettura, che in caserma ha poi confessato. In casa della 35enne sono stati sequestrati la pistola a salve calibro 8 priva di tappo rosso e un passamontagna, mentre un altro passamontagna e una felpa nera erano stati abbandonati dai rapinatori durante la fuga. Il minorenne è stato rintracciato più tardi nella villa comunale dove aveva cercato di nascondersi.