Gallipoli: mentre molti giovani ballano, altri si aggrappano agli scogli in cerca di salvezza

GALLIPOLI (LE) di Redazione AntennaSud

 

 

 

Mentre migliaia di giovani trascorrevano la serata nelle discoteche della costa a Baia Verde, altri giovani, con tutt'altro spirito sono passati da quelle parti. 

Cinquantacinque migranti, tra cui una donna e 9 minori, sono stati abbandonati dagli scafisti all'alba. Lo sbarco stupisce perché non si erano mai spinti fino a Gallipoli i trafficanti di migranti. Alcuni pescatori che lavoravano a quell'ora hanno visto tutto e hanno chiamato la Guardia costiera. Le motovedette sono quindi partite dal porto di Gallipoli affiancate poi da quelle del Roan della guardia di finanza che oltre a provvedere al recupero degli uomini sbarcati clandestinamente stanno cercando di rintracciare gli scafisti.  

I migranti, sedicenti di nazionalità pachistana, sono stati trasportati nel porto di Gallipoli dove hanno atteso le ambulanze del 118, con i medici pronti a verificarne le condizioni di salute. Poi gli investigatori del pool anti-immigrazione procederanno alla identificazione. L’accoglienza sarà effettuata nel centro Don Tonino Bello di Otranto, anche se il sindacato della Polizia ha denunciato condizioni di scarsa sicurezza e sovraffollamento.