Referendum, i 18 parlamentari pugliesi del Pd per il "sì"

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Il referendum sulla riforma costituzionale per i deputati democratici pugliesi rappresenta "un'occasione unica per dotare il nostro Paese di istituzioni più moderne ed efficienti, più democratiche e più capaci di decidere". I 18 deputati del Pd eletti in Puglia pronunciano in maniera compatta per il 'Sì' nella convinzione che per affermare meglio equità, giustizia, solidarietà e partecipazione sia necessario riorganizzare gli strumenti fondamentali del nostro agire nello spazio pubblico.

Questa riforma - a loro avviso -  realizza obiettivi mai raggiunti nelle stagioni politiche passate: il superamento del bicameralismo perfetto, una ridefinizione più chiara e netta dei poteri tra Stato e Regioni, l'abolizione di enti inutili, il rafforzamento degli strumenti di democrazia diretta, il limite al ricorso dei decreti d'urgenza, per citarne solo alcuni". Per i deputati Pd pugliesi, inoltre, il percorso compiuto "rappresenta il più importante sforzo di autoriforma messo in campo dalle istituzioni democratiche negli ultimi decenni". Per questa ragione auspicano "che l'ooportunità offerta dal referendum non sia sprecata o ridotta a banale schermaglia politica, ma possa veder prevalere un confronto maturo e approfondito sul merito della proposta di riforma".