Terrorismo internazionale, a Bari incontro top secret con agente FBI

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Incontro top secret tra Fbi americana e Questura di Bari. E' avvenuto nei giorni scorsi tra un detective americano del Federal Beaurou Investigation e Giovanni De Stavola, ex responsabile della Digos di Brescia. Al centro le indagini sul terrorismo internazionale condotte dalla Procura di Bari e i punti di contatto che ci potrebbero essere con quelle condotte a più ampio raggio negli Stati Uniti. 

arebbero due i filoni d’indagine che la Digos sta approfondendo con particolare attenzione, e per i quali sarebbe stata avviata una forma di collaborazione. Bari per la sua particolare posizione strategica è considerata una piazza da tenere sotto attenta osservazione in relazione al transito di terroristi come le numerose indagini hanno dimostrato. L'ultima in ordine di tempo sui contatti tra Mohamed Lahouaiej Bouhlel, l’attentatore della strage di Nizza, e Chokri Chafroud, il connazionale che ha vissuto a Gravina. Altre indagini riguardano fiancheggiatori che nel capoluogo pugliese forniscono supporto logistico per chi è diretto in Europa. Ma le indagini della Digos sul terrorismo internazionale affondano le radici nel tempo. I primi arresti risalgono al novembre del 2008 quando uno sceicco imam e un ingegnere francese furono arrestati nel porto per aver favorito l'mmigrazione di cinque clandestini trovati a bordo del loro camper. Dall’esame del contenuto di supporti magnetici trovati agli indagati era poi scaturita un’altra indagine, appunto per terrorismo internazionale.