Proteste agli ingressi del San Nicola, il Bari si scusa con i tifosi per code e disagi

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Il Bari si scusa con i tifosi per i disagi e le code agli ingressi del San Nicola per la gara di Coppa Italia con il Cosenza e il presidente Giancaspro ha  disposto alcuni accertamenti per appurare le cause di tali inconvenienti dovuti per un verso all'improvviso incremento dei biglietti venduti nelle ultime ore e per altro verso alla provvisoria indisponibilità di alcuni accessi in ragione delle opere di manutenzione straordinaria in corso". 

I fatti si riferiscono a domenica, quando all’esterno dello stadio decine di tifosi hanno protestato in prossimità dei pochi ingressi aperti per l'occasione. Scena analoga si è verificata anche al termine della partita a causa del deflusso non facile, rallentato per le stesse ragioni. Giancaspro, ha disposto una sorta di accertamento all’interno dei suoi collaboratori per individuare i responsabili di una valutazione evidentemente errata. Alcuni tifosi rimproverano al presidente di aver chiuso la Curva Sud per contenimento dei costi, una decisione insolita nel panorama professionistico Il Bari intanto assicura di avere intrapreso tutte le iniziative idonee non soltanto per evitare che si ripetano tali inconvenienti, ma anche al fine di allestire al massimo livello di organizzazione il servizio di accoglienza degli spettatori in occasione delle gare di campionato e del prestigioso evento internazionale del primo settembre. Un'amichevole di lusso tra Italia e Francia, che ha destato in questi giorni  qualche perplessità in riferimento alle pessime condizioni del manto erboso del San Nicola.