Appicca  incendio al Cie di Brindisi, arrestato giovane ivoriano

BRINDISI di Redazione AntennaSud 

 

Un ospite del Centro di identificazione ed espulsione di Brindisi, Latham Eric Josue Lath, 22enne della Costa d'Avorio, è stato arrestato dagli agenti della Digos per aver appiccato il fuoco all'interno della struttura durante una manifestazione indetta da un gruppo di militanti anarchici di Lecce. Dell'episodio, avvenuto ieri, si è avuta notizia oggi. 

Secondo quanto attestato dai poliziotti, durante la manifestazione alcuni ospiti della struttura hanno iniziato ad agitarsi e, dopo essersi lamentati delle condizioni igienico-sanitarie e del cibo, hanno appiccato il fuoco, dapprima a due stanze del modulo A e dopo a una stanza del modulo B. L'incendio, sviluppatosi per il fuoco di numerose lenzuola e materassi, ha interessato oltre una ventina di posti letto ed è stato spento dai vigili del fuoco.     Gli agenti hanno acquisito le immagini delle telecamere: nei filmati si scorgeva proprio il 22enne con un pezzo di stoffa infuocato tra le mani. Sono in corso indagini su eventuali condotte finalizzate alla istigazione dell'incendio da parte degli attivisti anarchici, circa 70, che hanno partecipato alla manifestazione non autorizzata nel corso della quale sono stati espressi slogan 'Fuoco al Cie' e 'Più sbirri morti'. Sarebbero stati anche rivolti agli stranieri inviti alla ribellione, all'incendio e alla fuga.