Agguato a Bari Vecchia ferito incensurato, forse per motivi passionali

BARI di Redazione AntennaSud 

 

A Bari Vecchia si torna a sparare tra la gente. Agguato ieri sera  nel centro storico a pochi passi dal Castello Svevo. Ferito alle gambe con 3 colpi di pistola un 40enne, Salvatore Caputo, incensurato, mentre girava in bicicletta tra i vicoli. L'episodio è avvenuto intorno alle 20 nelle vicinanze dell'Arco basso, uno dei luoghi più tipici della città. Salvatore era in sella alla sua bicicletta poco distante dal noto locale dove sua madre, Nunzia, vende le orecchiette. Sul posto la polizia ha trovato 4 bossoli. 

A compiere l'agguato sarebbe stato un uomo in sella a un motociclo. Caputo è stato soccorso da un'ambulanza del 118. Al momento non ci sarebbero elementi per ricondurre l'agguato a vicende legate alla criminalità organizzata. Caputo, classe ’76, è ricoverato al Policlinico di Bari, ma non sarebbe in pericolo di vita.  La madre di Nunzio è conosciuta per le sue orecchiette, prodotte a mano e vendute ai turisti. Alle 19.30, i colpi di pistola sono partiti mentre turisti di varie nazionalità passeggiavano  nel dedalo di viuzze del borgo antico. Alcuni sono scappati via colti dallo spavento. Per lo più su tratta di crocieristi che fanno scalo a Bari, mentre altri si fermano a trascorrere la notte in uno dei tanti bed and breackfast della zona.  Gli inquirenti sono al lavoro per individuare l'autore dell'agguato, ma al momento escludono la pista mafiosa. Caputo non sarebbe legato a famiglie malavitose e non ha precedenti.