Regione, cittadinanza attiva con la legge sulla partecipazione

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha presentato questa mattina la nuova legge sulla partecipazione popolare. Alla conferenza stampa hanno partecipato la consigliera politica Titti de Simone. Una legge che si coniuga con la democrazia rappresentativa e che propone, stando agli obiettivi, il coinvolgimento attivo dei cittadini nelle decisioni politiche, pur riservando al legislatore una "clausola di salvaguardia".

La democrazia rappresentativa, quella che emerge dal confronto e dal dibattito pubblico,  mantiene la possibilità di prendere una decisione diversa: il Consiglio regionale dovrà motivare il perché una legge sia difforme da quella emersa dal dibattito pubblico".  “L’impianto normativo presuppone un processo aperto e, soprattutto, che ci sia un cambiamento anche di carattere culturale. “L’obiettivo è far partecipare i cittadini e far sì che presentino le proprie idee e le proprie opinioni sulle questioni più rilevantiI partiti, anche quelli più organizzati e presenti sul territorio, spesso non riescono ad assicurare questa possibilità, per questo va garantito alla popolazione un “diritto a partecipare” connesso alle decisioni di particolare importanza. In Italia solo l’Emilia Romagna e la Toscana hanno già realizzato un percorso analogo.