Modugno: ragazzo autistico non potrà andare in colonia con i suoi amici perché il Comune: "Non ha soldi"

MODUGNO (BA) di Maria Luisa Troisi

 

 

"Papà, quando parto per la colonia questa estate?" Pietro, nome di fantasia, non sa che quest'anno per lui quest'anno non ci sarà nessuna colonia. Il Comune di Modugno non può finanziare la sua quota sociale da versare alla ASL di bari per permettergli di partire. A differenza dei suoi amici dei Comuni limitrofi, Pietro, di Modugno, resterà a casa. 

In quanto ragazzo autistico ha diritto insieme ai disabili (anche al 100%) dell'area metropolitana di Bari di godersi un soggiorno climatico a Castel di Sangro in Abruzzo. In realtà sono 20 anni che la Asl Bari offre prima completamente a suo carico e ora solo al 30% soggiorni del genere. Prima erano soggiorni di 3 mesi, poi passati a 2 e ora sono solo di 10 giorni (di cui 2 di viaggio). Ma i genitori dei ragazzi disabili della città metropolotana non si scoraggiano e vogliono provare a riempire con i loro figli quell'unico pulmann che parte il 26 agosto, carico di aspettative per i ragazzi e che lascia a a casa a riposare e rinfrancare i genitori e tutti coloro che amorevolmente e spesso con le solo proprie forze si prendono cura di loro. Eppure lui, Pietro che abita a Modugno, non salirà su quel pulman. Perchè il Comune di Modugno non ha fondi per finanziare la sua quota sociale...all'incirca 1000 euro.

Se poi si considera che il figlio non frequenterà per 10 giorni il centro diurno (abbattendo i costi per la sua quota) è facile fare due conti. Il 26 agosto dall'ingresso della Fiera del Levante vi racconteremo la partenza del pulmann con a bordo 52 disabili per Castel di Sangro, verranno da Bari, Triggiano, Capurso, Valenzano, Molfetta, Ceglie e noi ci auguriamo anche da Modugno.