Rifiuti ingombranti,a Bari: Decaro al contrattacco, primi 10 cittadini multati

BARI di Maria Luisa Troisi

 

 

La battaglia contro gli sporcaccioni in città sembra per ora tendere a favore del Comune di Bari che ha già individuato e sanzionato 10 cittadini alle prese con i rifiuti ingombranti.

 

Incuranti dell'ordinanza e dei regolamenti cittadini alcuni di loro smantellavano a suon di martellate vecchi elettrodomestici, altri hanno scaricato vicino ad un cassonetto i resti di una giornata di lavoro in una impresa edile. Come se fosse tutto normale. I fotogrammi, però, non lasciano scampo. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, mostra alcune immagini e non nasconde la sua amarezza per l'indifferenza generale dei cittadini. Per la maggior parte sono scarichi di aziende, ma non solo. Le foto trappole posizionati in zone top secret, sono fondamentali per smascherare il colpevole.  

L’appello del sindaco ai cittadini è duplice. Da un lato ricorda che per smaltire rifiuti ingombranti occorre chiamare il numero verde dell'Amiu (che vi ricordiamo è 800 011 558 da numero fisso/ 080 531 02 22 da cellulare) o recarsi ai centri di raccolta, dall'altro l'invito è a segnalare le irregolarità, “anche in anonimato" - dice -  inviandoci le foto sulle nostre pagine facebook o chiamando la polizia municipale".