Pizzo a imprenditore agricolo di Castellaneta, in manette pregiudicato e compagna romena

TARANTO di Redazione AntennaSud

 

Finisco ai domiciliari nella provincia di Taranto un pregiudicato di 55 anni, Sergio Lucio Salvatore, di 55 anni,  e una 33enne romena. Vittima un imprenditore di Castellaneta, gestore di un vigneto costretto a denunciare ripetuti episodi intimidatori perpetrati dalla coppia nei suoi confronti.

Nel pomeriggio precedente i due arrestati avevano contattato telefonicamente l’uomo minacciandolo di danneggiare la coltivazione di uva nel caso in cui non avesse provveduto a consegnare loro la somma di 600 euro, frutto di una precedente attività di intermediazione illecita finalizzata al reperimento di manodopera. L'imprenditore recatosi nel proprio vigneto  aveva scoperto che 40 viti erano state recise. Nelle vicinanze l'uomo aveva notato un'autovettura Alfa Romeo con a bordo i due arrestati. Nella stessa giornata l'imprenditore aveva ricevuto richieste estorsive alle quali, d'accordo con i carabinieri, aveva aderito. Il pregiudicato 55enne  e la donna romena sono stati bloccati dopo aver intascato la tangente.  I militari hanno recuperato un manoscritto che l'imprenditore e la propria consorte erano stati costretti a firmare poco prima e dove dichiaravano di essere debitori della somma di 10mil euro nei confronti dei due arrestati.