Strage di Bologna, il sindaco di Bari ricorda le vittime

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Nel 36° anniversario della strage di Bologna, il sindaco di Bari Antonio Decaro, alla presenza dei familiari delle vittime, del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del prefetto Carmela Pagano e delle autorità cittadine e militari, ha deposto una corona d’alloro presso la lapide affissa sulla facciata di Palazzo di Città che ricorda le vittime di quella strage. 

La cerimonia si è aperta con un minuto di silenzio alle 10.25, l’ora in cui il 2 agosto del 1980 nella sala d’aspetto della stazione di Bologna esplose l’ordigno che provocò la morte di ottantacinque persone ferendone altre duecento. Una giornata – ha detto il sindaco di Bari –che rappresenta per tutti noi il ricordo di anni tragici e dolorosi, anni terribili in cui una folle strategia stragista mirava a scardinare la democrazia e le conquiste sociali dell’Italia Repubblicana nata grazie all’impegno e alla lotta contro il nazi-fascismo.  L’attentato del 2 agosto 1980 provocò la morte di 85 persone e oltre 200 rimasero ferite. Nella stazione di Bologna morirono sette baresi.