Omicidio Meredith: Guede chiede la revisione del processo, Sollecito: "Non ha senso"

di Redazione AntennaSud

 

Rudy Guede ha chiesto la revisione del processo per il quale è stato definitivamente condannato a 16 anni di reclusione per l'omicidio di Meredith Kercher. La revisione è stata chiesta per quello che i legali considerano un contrasto di giudicati con la sentenza che ha assolto Raffaele Sollecito ed Amanda Knox. 

Puntano ad ottenere la revisione del processo e quindi l'assoluzione "per non avere commesso il fatto" di Rudy Guede al termine di un nuovo giudizio i difensori dell'ivoriano che nel carcere di Viterbo sta scontando 16 anni di reclusione per l'omicidio di Meredith Kercher. L’iter giudiziario è alquanto complesso, l'istanza di Guede, dovrà prima superare il vaglio dell'ammissibilità da parte della Corte d'appello di Firenze alla quale è stata presentata oggi. Una decisione è attesa non prima della fine del mese. Se la decisione fosse positiva per Guede verrà quindi celebrato un nuovo processo.    L'ivoriano si è sempre proclamato innocente per l'omicidio Kercher, compiuto a Perugia la sera del primo novembre del 2007. "Io e Amanda Knox siamo innocenti e non eravamo sulla scena del crimine. Abbiamo una posizione totalmente diversa da quella di Rudy Guede. Quello che dice non mi interessa": Raffaele Sollecito ha commenta così la notizia dell'istanza di revisione del processo avanzata dall'ivoriano. "Conosco gli atti e tutta la vicenda - ha ribadito Sollecito - quello che fa Guede non ha senso. Le sue tracce sono sulla scena del delitto, ha raccontato bugie e l'alibi che ha sostenuto di avere ha finito per metterlo in cattiva luce. Dopo avere trovato Meredith morente è andato in discoteca per poi fuggire in Germania. Questi sono i fatti".    "Sono contento che Guede abbia chiesto la revisione – ha invece sottolineato il padre di Raffaele, Francesco Sollecito -, mi farebbe piacere fosse concessa e gli venisse aggravata la condanna inflitta. Più volte - ha concluso Francesco Sollecito - abbiamo denunciato le bugie di Guede".