Spaccio eroina e cocaina, 17 arresti nel Tarantino

TARANTO di Redazione AntennaSud

 

Diciassette ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite questa mattina a Laterza e Ginosa, nel Tarantino, a Bari e a Brindisi, da parte dei carabinieri della Compagnia di Castellaneta. Il provvedimento a carico di altrettante persone ritenute responsabili di concorso continuato in detenzione e spaccio di cocaina, eroina ed hascisc. Effettuate dai militari della provincia jonica numerose perquisizioni con l'ausilio di cani antidroga. Nel corso dell'operazione sono stati impegnati circa 80 militari.

Le ordinanze di custodia cautelare (10 in carcere e sette ai domiciliari) sono state firmate dal gip Pompeo Carriere su richiesta del sostituto procuratore Rosalba Lopalco. Per tutti l'accusa è di traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (a carico di alcuni con l'aggravante del concorso di tre o più persone nel reato e della cessione a minorenni). Gli arrestati operavano in tre gruppi distinti a Laterza e Ginosa, a Ginosa Marina e a Castellaneta. L'indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2014, quando i carabinieri di Ginosa Marina arrestarono per spaccio di droga in flagranza un giovane del posto. Fu così avviata una sorveglianza tecnica attraverso intercettazioni ambientali e poi telefoniche estese a soggetti a lui vicini, che hanno consentito di risalire ai tre gruppi di pusher, giovani di un'età media di 23 anni. E' sfuggito alla cattura un 26nne di Laterza ritenuto tra i promotori di uno dei presunti sodalizi criminali, che agiva in collaborazione con il 23enne Nicola Carenza. Per il gruppo di Ginosa, dedito allo spaccio di droghe leggere, una posizione di rilievo viene attribuita a Davide Giannini, 22enne disoccupato. Del terzo sodalizio, attivo a Ginosa Marina, è considerato un punto di riferimento Giuseppe Renna, di 38 anni pregiudicato, che si riforniva da Nicola Schiavarelli, 51enne di Altamura (Bari). Nell'ambito del procedimento, oltre ai 17 destinatari di misure cautelari, risultano indagate altre 28 persone.