Mottola, festa della pizza al ritmo di Kalimba de luna

MOTTOLA di Redazione AntennaSud

 

E' cominciata ieri sera, al ritmo travolgente di "Kalimba de luna" di Tony Esposito, la grande Festa della Pizza a Mottola, nel tarantino. Un connubio di gastroniomia e musica di qualità che per sei giorni farà di Mottola la meta dei buongustai. L'anno scorso furono 75mila.

 

Per il secondo anno consecutivo Mottola, città del tarantino, diventa capitale della pizza, grazie ad una festa che rende omaggio a colui che ha portato la tradizione della pizza napoletana nella ristorazione locale: Andrea Sacco, meglio noto come “ù napoletan”.

Una proposta gastronomica di qualità, supportata da una valida offerta di intrattenimento musicale, per promuovere il territorio, anche in termini turistici. Sei giorni di degustazioni, da ieri a lunedì 1° agosto, in via Matteotti, a valle delle Terrazze del Mezzogiorno, organizzati dall'associazione “Mottola Città del Gusto” presieduta da Franco Conforti, col patrocino del Comune.

Mercatini dell’hobbistica e dell’artigianato, gonfiabili per i più piccoli, una zona passeggio e un’area con 2.400 posti a sedere con tanto di tavolini, per degustare la pizza ascoltando musica dal vivo. Undici forni a legna sforneranno pizze preparate al momento, solo per gli intolleranti al lattosio e al glutine. E per i celiaci anche una bevanda ad hoc.

Aree parcheggio in zona San Pietro e nel quartiere Sacro Cuore, con bus navetta garantiti dalle 20 alle 2.

L'anno scorso si registrarono 75mila presenze.

Alla gastronomia si sposa la musica, sotto la direzione di Alessandro Napolitano, docente dell’Accademia Dei Due Mari di Taranto.

Lo spetatcolo di ieri ha visto protagonisti una giovane band tutta al femminile di Mottola, “Female Sounds”, il duo di batteristi “I Santantonio”, gli africani “No colors”, ma soprattutto Silvano Chimenti, tarantino, storico chitarrista dell’orchestra Rai e Tony Esposito.