Turismo in sella:  nasce EuroVelo 5, il percorso ciclabile transeuropeo

BARI di Redazione AntennaSud

 

Nella nuova sede della Regione Puglia a Japigia, questa mattina si è svolto un incontro per presentare i contenuti di un protocollo di intesa che è stato firmato con Città Metropolitana, il Parco Nazionale dell'Alta Murgia, i Comuni di Gravina, Altamura e Matera per la realizzazione di un primo tratto del percorso ciclabile transeuropeo "Eurovelo 5". 

Da Torino a Venezia, da Verona a Firenze, da Caposele nell'Avellinese a Santa Maria di Leuca a Lecce. Niente aria condizionata, niente pedaggi autostradali,niente soste in autogrill ma vento nei capelli in sella a una bicicletta. Nasce oggi il sistema delle ciclovie turistiche nazionali. A firmare i protocolli d'intesa per la progettazione e la realizzazione dei primi percorsi previsti dalla Stabilitàil ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini, il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, i governatori Roberto Maroni e Luca Zaia e i rappresentanti delle 8 regioni coinvolte.    Al sistema delle ciclovie, che è stato inserito nella legge di Stabilità 2016 con priorità sui 4 percorsi Ciclovia del Ven-To, del Sole, dell'Acquedotto Pugliese e del Grab – Grande Raccordo Anulare delle Biciclette, sono stati assegnati per il triennio 91 milioni di euro .    "E' un giorno per noi molto importante, vogliamo riportare la bicicletta come mezzo di turismo e non solo di trasporto" dice il ministro Delrio. "Non stiamo facendo annunci ma realizzando cose molto concrete per il turismo italiano che è in crescita. Dopo i fari, le case cantoniere e le ferrovie storiche ora puntiamo alle ciclovie, modello eccellente di turismo sostenibile" dice Franceschini.