Consiglio Regionale, ennesimo rinvio per i vincitori del concorso Ripam

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Si è concluso con un ennesimo rinvio il tentativo di discutere in consiglio regionale la mozione riguardante il concorso Ripam Puglia, bandito dalla Regione nel 2014, per la selezione di 200 funzionari. Tra le proteste di alcuni gruppi consiliari il punto all'ordine del giorno è stato rinviato ad una prossima seduta dell'assemblea. 

La mozione presentata da 13 consiglieri regionali prevede che le assunzioni a tempo indeterminato in Regione avvengano esclusivamente attraverso l'immissione in servizio dei vincitori e lo scorrimento delle graduatorie Ripam fino alla loro scadenza (ottobre 2018) e stabilisce che, successivamente, venga attuata la stabilizzazione del personale precario. Personale che nel frattempo - secondo il 'Comitato vincitori ed idonei Ripam Puglia' che ieri ha manifestato fuori dalla sede del consiglio - beneficerebbe di proroghe dei contratti e continuerebbe a restare regolarmente in servizio. In aula sono intervenuti, tra gli altri, i consiglieri di Damascelli,  Conca, e Blasi, chiedendo che la questione venisse affrontata nelle seduta del  prossimo consiglio. Intanto l'assemblea ha approvato all'unanimità la mozione sulla 'Buona Scuola' che impegna la giunta a portare all'attenzione della Conferenza permanente Stato-Regioni un confronto finalizzato a rendere la situazione stabile e duratura per il personale docente pugliese che rischia di essere trasferito verso le cattedre e gli istituti del nord e centro Italia. Si tratta di 6.040 docenti specializzati che dopo anni di precariato in Puglia saranno costretti a lasciare le proprie città per insegnare altrove".